Dopo aver visto come installare Avast Antivirus Free 2019 sul tuo computer (se non lo hai già letto trovi l’articolo a questo link) è tempo di procedere alla configurazione del software per permettergli di reagire con maggiore efficacia ed in autonomia in presenza di virus, programmi indesiderati o altre minacce informatiche.

Già nella configurazione di default Avast Antivirus garantisce un eccellente livello di protezione: con alcuni accorgimenti e smanettando qua e la tra i menù è tuttavia possibile accrescerne il livello di sicurezza e garantirsi una maggiore protezione dalle minacce informatiche.

Andiamo quindi a vedere come impostare il nostro nuovo antivirus.

PASSO 1: MIGLIORIAMO LE DIFESE DEL PC

La prima cosa da fare è recarsi all’interno del MENU di Avast: lo trovi in alto a destra nella finestra principale del software. Clicca quindi su IMPOSTAZIONI.

Foto_1

Adesso ti trovi nella pagina delle IMPOSTAZIONI dell’antivirus.
All’interno del tab GENERALI trovi le opzioni di configurazione utili a migliorare il livello di protezione dell’antivirus.
Se sei un utente inesperto o se desideri avere una maggiore protezione, ti consiglio di impostare le opzioni come in foto:

Foto_2

Come puoi vedere, ho attivato la modalità barriera: è una sorta di scudo aggiuntivo che il software utilizzerà per garantirti un maggior livello di sicurezza sia nell’esecuzione degli applicativi che durante la navigazione online.

Ti suggerisco di impostare la modalità barriera su “Moderata“, dal momento che l’opzione “Aggressiva” potrebbe precludere l’esecuzione di files del tutto innocui.

La scansione alla ricerca di programmi potenzialmente indesiderati (PUP) è anch’essa opzionale: attivala se desideri un maggior controllo da parte del tuo antivirus.

Una volta conclusa questa prima parte della configurazione conferma con OK.

PASSO 2: CREAZIONE DEGLI AUTOMATISMI

E’ possibile configurare Avast affinchè reagisca in autonomia al rilevamento di un file infetto o di un programma potenzialmente dannoso.
Vediamo come procedere.

SCANSIONI SPECIALI
Sempre all’interno del tab GENERALI sono presenti una serie di opzioni aggiuntive per configurare e personalizzare il programma.

A meno di essere interessati ad aspetti secondari del software (come gli avvisi sonori, l’invio di allarmi via email o l’esclusione di alcuni files dal processo di scansione), ti consiglio di ignorare queste sezioni: apri piuttosto il tab SCANSIONI SPECIALI ed accedi alle IMPOSTAZIONI.

Foto_3

Vai su AZIONI e spunta la casella “Applica azioni automaticamente durante la scansione“.
Accederai ad una sezione dove sarà possibile configurare le azioni che l’antivirus dovrà intraprendere automaticamente in presenza di minacce o file sospetti.

Impostalo come segue:

VIRUS:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: SPOSTA NEL CESTINO

PUP:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: NESSUNA AZIONE

SOSPETTI:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: NESSUNA AZIONE

Foto_4

Clicca quindi su OK per confermare e tornare alla finestra principale.

PASSO 3: AUTOMAZIONE DEI MODULI

Sempre all’interno del menù IMPOSTAZIONI clicca su COMPONENTI e comincia a definire il comportamento dell’antivirus all’interno dei suoi moduli principali.

Il primo di questi è PROTEZIONE FILE: fai clic su PERSONALIZZA per aprire il menù delle opzioni del modulo.
Spostati quindi sul tab AZIONI ed imposta come segue:

VIRUS:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE (lo dovresti trovare attivo già di default)
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: SPOSTA NEL CESTINO

PUP:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: CHIEDI

SOSPETTI:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: CHIEDI

Foto_5

Una volta che avrai terminato clicca su OK per tornare alla schermata precedente.
Lascia invariate le opzioni del modulo PROTEZIONE COMPORTAMENTO e clicca su PROTEZIONE E-MAIL.
Fai ancora clic su PERSONALIZZA per aprire le impostazioni di questo modulo.

Anche in questo caso la finestra di nostro interesse è quella che contiene le AZIONI da intraprendere in presenza di minacce.
Imposta come segue:

VIRUS:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE (anche qui lo dovresti trovare attivo di default)
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: SPOSTA NEL CESTINO

PUP:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: CHIEDI

SOSPETTI:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: CHIEDI

Foto_6

Clicca quindi su OK per concludere e tornare al menù precedente.

PASSO 4: PROTEZIONE

Dalla finestra principale del programma, clicca sulla scheda PROTEZIONE.
Le sezioni di nostro interesse sono SCANSIONE ANTIVIRUS COMPLETA e SCANSIONE MIRATA.
Le vedi indicate in foto:

Foto_7

Apri il link impostazioni sotto a SCANSIONE ANTIVIRUS COMPLETA (gli stessi passaggi andranno ripetuti subito dopo per configurare anche la SCANSIONE MIRATA) ed apri il tab AZIONI.
Anche in questo caso andremo ad istruire l’antivirus sul comportamento da adottare in presenza di virus o altre minacce.
Spunta la casella evidenziata nella foto:

Foto_8

Successivamente attiva le azioni automatiche impostandole come segue:

VIRUS:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: SPOSTA NEL CESTINO

PUP:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: NESSUNA AZIONE

SOSPETTI:
RISOLVI AUTOMATICAMENTE
Se l’azione non riesce: RIPARA
Se l’azione non riesce: NESSUNA AZIONE

Clicca su OK per confermare e ritornare all’interfaccia principale del software.
Ripeti i passaggi precedenti per definire le stesse azioni nella SCANSIONE MIRATA ed avrai finito di configurare Avast.

CONCLUSIONI

Da questo momento l’antivirus saprà come comportarsi in presenza di minacce e sarà pronto ad offrire un maggior livello di controllo e di protezione al tuo computer.

In presenza di virus o di programmi indesiderati infatti il software adotterà i comportamenti più idonei a seconda degli automatismi che gli abbiamo assegnato e richiederà il tuo intervento soltanto dove non sia in grado di eseguire la pulizia in maniera automatica.

Ricorda infine che nessun antivirus è infallibile: il miglior antivirus per il tuo computer sei tu che con i tuoi comportamenti e le tue scelte puoi prevenire il download e l’esecuzione di software malevolo in grado di compromettere il buon funzionamento del PC.