Quante volte ti capita di ritrovarti con un dock di lunghezza spropositata, invaso dalle icone di tutte le app che hai utilizzato fino a quel momento? L’idea di chiudere ogni applicazione manualmente non è confortante. Per fortuna ci viene in aiuto una utility integrata nel Mac.

AUTOMATOR: ROBOTTINO TUTTOFARE

La utility di ci ti parlo in questo articolo è in realtà una delle funzionalità più utili e ben implementate all’interno del Mac e sicuramente avrai notato la sua icona all’interno della cartella APPLICAZIONI. Sto infatti parlando di AUTOMATOR e in questo articolo ti spiegherò come utilizzarlo per chiudere tutte le app aperte sul Mac con un solo clic.

AUTOMATOR è un software nativo del sistema operativo della casa di Cupertino: lo trovi infatti all’interno della cartella APPLICAZIONI del tuo Mac o, se usi LAUNCHPAD, all’interno della cartella ALTRO.

Avvialo e, nella finestra che si aprirà, clicca su NUOVO DOCUMENTO. Successivamente clicca su APPLICAZIONE per iniziare la configurazione del flusso di lavoro di AUTOMATOR e procedi cliccando sul pulsante SCEGLI.

A questo punto sarai pronto per creare l’automazione che ti consentirà di uscire da tutte le app con un singolo clic.

CREIAMO LA FUNZIONE

Nella colonna di sinistra, in LIBRERIA, seleziona UTILITY e, tra le voci che compariranno nel sotto-menù seleziona ESCI DA TUTTE LE APPLICAZIONI: mantenendo premuto il pulsante sinistro del mouse, trascinalo nel riquadro di destra e rilascialo, come vedi nella foto qui in basso.

PRONTI ALL’ AUTOMAZIONE!

Ci siamo. Assicurati che il checkbox “Chiedi di salvare le modifiche” sia attivo e procedi al salvataggio della funzione recandoti su “FILE–>SALVA“. Assegna un nome alla nuova applicazione (ad esempio Chiusura App) e salvala in una posizione dove ti sia facile ritrovarla (suggerisco il desktop per praticità).

Fatto ciò dovresti notare la classica icona a forma di robottino di AUTOMATOR sulla tua scrivania: esegui subito un test, prova ad avviarla (con il classico doppio clic del tasto sinistro del mouse) e noterai come Automator chiuderà tutte le app aperte in quel momento.

Se hai dei file sui quali non hai eseguito il salvataggio ti sarà richiesto di salvare il lavoro prima che l’applicazione venga chiusa da AUTOMATOR (a patto di aver selezionato il checkbox visto in precedenza).

Fatto! Da adesso in poi chiudere molte app sul Mac non sarà più un’operazione noiosa e interminabile, ma richiederà pochi secondi. Io lo uso prima di spegnere il mio Mac e ti garantisco che una volta provato non ne potrai più fare a meno.

Le potenzialità di AUTOMATOR in realtà non finiscono qui: è infatti possibile configurarlo per svolgere svariate funzioni, di ogni tipo. In seguito magari pubblicherò altre guide con altre funzionalità di questa straordinaria utility presente sul nostro Mac.